Quotidiano | Rassegna stampa | Cronaca e sport |

Rassegna stampa: La cronaca

Di Fabio Alberto Landi | Mercoledi 4 Aprile 2012 alle 10:59 | 0 commenti

ArticleImage

Alcune delle maggiori notizie dalle edizioni di GDV e Corriere del Veneto del 4 aprile

Controlli antidroga, blitz a campo Marzo: alle 16 e 30 di ieri si è svolta una imponente operazione anti microcriminalità che ha visto l'intervento di 30 agenti e 7 pattuglie, coadiuvate da un elicottero e dall'unità cinofila. I risultati si sapranno solo oggi, ma già si parla di diverse dosi di droga recuperata nei cassonetti.

 

-Orafo fugge dal fisco in Tunisia: La procura di Vicenza, con il pubblico ministero Antonella Toniolo, ha aperto un´inchiesta a carico di Gino Golin, 59 anni, vicentino, già residente ad Altavilla. L´imprenditore è accusato di bancarotta fraudolenta patrimoniale, in relazione al fallimento della sua società, la “Golin preziosi srl”. Il titolare Gino Golin, 59 anni, è da tempo in Tunisia e dagli inquirenti è stato dichiarato al momento irreperibile, dato che le notifiche inviateli non sono mai giunte a destinazione.

-Vicenza, rapina al Acqua & Sapone: Nel pomeriggio di ieri un rapinatore è riuscito a sottrarre l'incasso (circa 300 euro) del noto punto vendita di prodotti per l'igiene sito in Viale Trieste. Il malfattore indossava una tuta da lavoro ed un casco ed ha agito molto rapidamente, tanto che nessuno dei presenti è riuscito a notare come e in che direzione fosse fuggito.

-Marano, continuano i furti al cimitero: I furti al cimitero di Marano sono diventati quasi una decina. Dalle tombe mancano vasi, suppellettili, lanterne per l´illuminazione di metallo “nobile", come bronzo, ottone e rame. Il sindaco spiega che purtroppo mancano le risorse per installare un sistema di videosorveglianza.

-Trissino, metronotte grave dopo  schianto sul guardrail: Michele Ruggiero, guardia giurata 26enne, è ricoverato in condizioni gravi all'ospedale Borgo Trento di Verona dopo un terribile schianto in servizio a bordo della sua Peugeot 206. Il giovane è stato sbalzato fuori dall'abitacolo per circa una quidicina di metri.

-Roana, insegnante accusato di molestie da un'alunna: Il docente dell'IPSIA di Asiago Francesco Rebeschini, 58 anni, avrebbe invitato nella sua casa un'alunna quindicenne per farsi aiutare in alcuni lavori orticoli. In un boschetto però l'uomo l'avrebbe costretta a toccarlo. Assistito dall'avvocato Matteo De Meo dovrà rispondere di violenza sessuale su minore.

-Bassano, muore dopo lo schianto tra camion e furgone: Terribile incidente alle ore 13 di ieri in località San Nazario. La vittima, Franco Milani di 53 anni, era alla guida di un furgone Iveco quando ha perso il controllo del veicolo sbandando ed invadendo la corsia opposta dalla quale sopraggiungeva un TIR Daf che non ha potuto evitare l'impatto. Immediati i soccorsi, con l'intervento di un elicottero giunto da Trento, ma le condizioni di Milani erano già molto critiche. Il traffico sulla SS 47 è rimasto bloccato per un paio d'ore.

 

 

Leggi tutti gli articoli su: Vicenza, Top news, Cronaca, rassegna stampa, 4 aprile
Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

Domenica 27 Luglio alle 22:09 da Shlomo_Yisrael_Serraglia
In Autodeterminazione per i veneti e ferro e fuoco per i palestinesi?
Sono contento dell'attenta ricerca fatta da tale Langella, ovviamente sarebbe stato più onesto intellettualmente se avesse anche citato quanto segue: ...riconoscere unilateralmente un presunto ?Stato Palestinese? non tiene conto di ciò che è avvenuto in terra d'Israele nell?ultimo secolo, e non tiene presente che l?unica e vera democrazia in medio oriente è quella Israeliana. Ciò premesso dobbiamo riflettere su come prospettare un futuro di pace in quelle terre, un futuro che preservi tutte le popolazioni residenti in quell'area senza utilizzare nessuna arma, neanche quella demografica; un futuro che garantisca l'autodeterminazione dei Popoli senza le prevaricazione di nessuno. L'idea che noi prospettiamo è quella di una confederazione Israeliana-Palestinese-Giordana, ovvero un accordo tra Stati liberi che si riconoscono vicendevolmente; tra cui non vige la regola della maggioranza nelle decisioni comuni ma dell'unanimità; in cui ci sia uno sforzo comune per il contrasto alle varie fazioni terroristiche di qualunque matrice esse siano; tra cui ci sia collaborazione ad ampio livello per il progresso reciproco in ogni ambito della vita umana; in cui si superino le idee di odio e sopraffazione razziale e religiosa. Questa nostra vuole essere un'idea per scardinare quella logica di potere, sopraffazione ed integralismo che in vario modo e a vario livello ha travolto quell'area, il concetto di libertà dovrà essere alla base di questo patto di convivenza pacifica tra questi tre Stati in cui uomini e donne liberi non avranno più paura di uscire per strada ed incontrarsi e potranno così progettare un futuro per loro stessi e per i loro figli. Noi come Veneto Serenissimo Governo siamo disponibili ad approfondire questa nostra idea per la sua fattibilità, perché riteniamo che la Pace in medioriente sia una cosa che riguarda tutti, e che prese di posizioni basate su pregiudizi portino solo ad altre guerre ed odio... http://www.serenissimogoverno.eu/index.php?option=com_content&task=view&id=879&Itemid=162
Ma ovviamente ben sappiamo che certe persone amano mistificare la realtà ed additare come nemici da colpire chi non la pensa come loro.

Sabato 26 Luglio alle 10:16 da kairos
In Napolitano, "questione morale" e democrazia: lucrò su viaggi UE, ora imita Nerone
Gli altri siti del nostro network